martedì 4 agosto 2009

Crostatona di albicocche con mandorle e pistacchi


Sto leggendo il Cirano di Bergerac: mix di amore,ironia, poesia e di piatti squisiti.Mi ha catturato. Anch'io voglio prparare una torta, così come nella bottega del pasticciere Ragueneau vengono sfornate torte, pasticcini, brioches,focaccine: una torta da pasticciere con ingredienti gustosi e di prima qualità. Naturalmente è stata un' impresa piuttosto difficile scegliere tra le tante prelibatezzeproposte dai blog : cheese-cake, crostate, semifreddi.... Quella che più mi ha colpito é stata questa del blog" la fucina culinaria", l'ho copiata spudoratamente ...e il risultato: perfetto!
Bé non sto a riportarvi la ricetta con le giuste dosi che trovate nel link, ma mi limito a proporvela come l'ha scritta Ragueneau.

Batti sin che spuma muova
un par d'ova;
versa nella spuma e molci,
con un succo di cedrato
prelibato,
latte di mandolre dolci;
pasta frolla quindi spargi
e cospargi
in formelle da tartine;
presto presto fanne i lati marmellati;
versa dentro a goccioline
la sua dolce spuma, poi tutto puoi
porre al forno, e rosolate,
ne usciranno in gaie frotte,
bionde e ghiotte,
le tartine mandorlate!

La mia non era una tartina , ma una "tortona" che è finita subito!!!!

3 commenti:

manu e silvia ha detto...

Ehi, ma che trio originale! i pistacchi poi ci incuriosiscono proprio! ma la crostata ci sembra buonissima!
bacioni

frd ha detto...

gnam gnam: credo sia un ottimo abbinamento, anche se a prima vista il pistacchio puo' sembrar strano: spero di assaggiarla...
compliments!
fredi

Mr. Gastrikus ha detto...

AVVISO AI GASTRONAUTI:

Su: http://centrotelli.blogspot.com/
ogni mese una o piu' segnalazione/recensione di trattorie, pizzerie, agriturismi & dintorni.Dagliun'okkiata e, se vuoi, mandaci le tue segnalazioni (anche quelle critiche, dove è meglio stare alla larga...).
ciao.